March 2024 Update - Chasiv Yar Fundraiser & Critical Deliveries to Avdiivka

Aggiornamento marzo 2024 - Raccolta fondi di Chasiv Yar e consegne critiche ad Avdiivka

Dopo la caduta di Avdiivka, l’Ucraina ha faticato a stabilizzare il fronte di Avdiivka. Nonostante l’abbattimento di aerei da combattimento russi, l’affondamento occasionale di navi e la distruzione di parti delle raffinerie di petrolio di tanto in tanto, la situazione è rapidamente peggiorata per le forze ucraine, con una crescente pressione russa dall’inizio dell’anno. I russi detengono l’iniziativa sulla maggior parte dei fronti, vantando un numero superiore di armi e truppe. Il nostro obiettivo come UAO è contribuire a migliorare questa situazione, fornendo supporto nelle direzioni più critiche (vedi anche sotto).

La mancanza di munizioni per l’artiglieria e il continuo rinvio della mobilitazione aumentano rapidamente la criticità della situazione. Un fallimento nel contrastare l’avanzata russa potrebbe portare la Russia a raggiungere il fiume Dnipro. Con la Russia che attacca simultaneamente in 17 località, comprese cinque principali, ha guadagnato sempre più terreno negli ultimi mesi, e una “operazione profonda” in stile epoca sovietica incombe. Sfortunatamente, troppo spesso l’Europa continua a parlare invece di camminare, e Donald Trump, attraverso il suo portavoce Mike Johnson, è riuscito finora a bloccare gli aiuti militari di cui l’Ucraina ha bisogno e che merita.

Eppure, con il momento "ora o mai più" all'orizzonte, non cederemo né ci stancheremo e speriamo, con il vostro generoso sostegno, di fare la differenza aiutando l'Ucraina a prevalere.

Il tuo Team di Volontari UAO

Chasiv Yar e oltre 

Dopo aver finalmente preso Bakhmut nel maggio 2023, gli invasori russi si stanno ora spingendo verso ovest verso la vicina Chasiv Yar, per organizzare assalti alle città chiave di Kramatorsk e Slovyansk. Giorno e notte, Chasiv Yar viene martellato da sempre più bombe plananti russe e attaccato da truppe russe sempre più recentemente ruotate. Una delle unità principali è la 93a Brigata Meccanizzata Separata, inviata per difendere la città e i suoi pochi abitanti rimasti il ​​più a lungo possibile.

Durante il viaggio di consegna degli aiuti della settimana scorsa al fronte orientale, abbiamo incontrato un soldato del 93°, nominativo “Mike”. Durante il viaggio verso la sua unità, ha sottolineato l'importanza specifica di Chasiv Yar: “Sono a Chasiv Yar ormai da sei mesi e capisco quanto sia strategicamente importante questo posto. È la chiave per Konstantinivka, Druzhkivka, Kramatorsk e Sloviansk. Se la Russia prende Chasiv Yar, Dio non voglia, avrà una pista dritta per Kramatorsk e Sloviansk. Non credo che ci arrenderemo e basta. Lotteremo per ogni centimetro!”

Il nostro obiettivo è raccogliere da 50.000 a 60.000 dollari per fornire a 3-5 unità effettive che attualmente difendono Chasiv Yar le attrezzature urgentemente necessarie: nuovi FPV e droni di sorveglianza, dispositivi di disturbo dei droni, dispositivi di visione notturna e generatori. Puoi sostenere questi valorosi soldati nel loro sforzo ultraterreno, mentre l’America e l’Europa stanno ancora decidendo di aumentare gli aiuti militari all’Ucraina. Il tuo contributo sarà sicuramente determinante per salvare la vita di molti.

Come sempre, offriamo omaggi unici per le vostre donazioni:

  • $ 250 - Toppa della regione di Donetsk
  • $ 350 - Spilla “Guardiano di Chasiv Yar”
  • $ 850 - Scatola o targa con toppe di tre unità che difendono Chasiv Yar
  • $ 1000 - Bandiera di Chasiv Yar firmata da diversi difensori (10 disponibili)

$ 1750 - La stessa scatola PIÙ una chiamata privata con il comandante della difesa aerea che faceva parte dell'equipaggio che sparò al primo Kinzhal in aria (nell'aprile 2023)

Per voi appassionati di storia militare: la 93a Brigata Meccanizzata Separata è stata schierata fin dall'inizio nella guerra nel Donbas, fermando l'avanzata russa in vari luoghi dell'Est dal 2014 al 2017, difendendo l'aeroporto internazionale di Donetsk il più a lungo possibile, guadagnando ai suoi soldati la soprannome di “cyborg”. Durante l'invasione russa su vasta scala dell'Ucraina, "Kholodny Yar", divenne famoso per la sua partecipazione alla controffensiva di Kharkiv del 2022, guadagnandosi i suoi meriti soprattutto per la liberazione di Izium. Successivamente, la brigata fu inviata nella feroce battaglia per Bakhmut, affrontando ondate di mercenari del Gruppo Wagner, in particolare nel settore settentrionale.

https://donorbox.org/chasivheroes

Molte consegne da parte della squadra: stabilizzazione del fronte a sud e ad est

Le ultime settimane sono state piuttosto impegnative per la nostra squadra di terra ucraina. Yuri e Rima hanno effettuato decine di consegne, distribuendo attrezzature critiche come droni FPV, droni di sorveglianza, dispositivi termici, dispositivi per la visione notturna, generatori, unità di alimentazione portatili e altro ancora!

In particolare, grazie anche ad una cospicua donazione da parte di uno dei nostri sostenitori, abbiamo fornito supporto di emergenza per aiutare i combattenti attorno ad Avdiivka a stabilizzare il fronte. In breve tempo, la squadra composta da Rima, Yuri e altri volontari mise insieme un pacchetto di attrezzature critiche per aiutare la 3a Brigata d'assalto a tenere a bada gli invasori abbastanza a lungo da salvare la vita di molti difensori mentre si ritiravano su linee più difendibili. Tramite UAO , la brigata ha ricevuto diversi droni, molti dispositivi di visione termica, generatori, unità di alimentazione portatili e altro ancora.

Abbiamo anche fornito supporto ad altri punti del fronte, comprese attrezzature relativamente nuove nel nostro inventario. La cosa più importante è che, per la prima volta, abbiamo fornito a diverse unità i nuovissimi droni FPV “Stalker” di fabbricazione ucraina. Abbiamo consegnato questi nuovi droni FPV a diverse brigate, come la Brigata Rubizh, la 129a Brigata, la 93a Brigata e, come mostrato nella foto qui sotto con Rima, Yuri e Sytske, all'8° Reggimento (Forze Operative Speciali). Ciò è stato reso possibile grazie alle vostre donazioni alle molteplici raccolte fondi FPV che abbiamo lanciato nei mesi precedenti.

"Conosci l'attrezzatura" - generatori di inverter

Nell'ambito della nostra nuova serie di newsletter "Conosci l'attrezzatura", forniamo maggiori dettagli sulle attrezzature che forniamo, in modo che tu sappia cosa facciamo con le tue donazioni. Questa volta: generatori inverter.

Perché UAO acquista questi articoli?

Il migliore amico del soldato nelle trincee, nei posti di comando o nelle unità mobili: il generatore portatile alimentato a benzina o diesel. UAO acquista e fornisce generatori a inverter, un tipo di generatore che produce elettricità CA (corrente alternata), come un generatore convenzionale, ma poi la converte in CC (corrente continua) e di nuovo in CA quasi priva di rumore. Ciò rende l'uscita di un generatore inverter molto più stabile e affidabile rispetto a un generatore “convenzionale”, che è molto importante per il funzionamento e la ricarica di prodotti elettronici sensibili come laptop, tablet o droni (attrezzature utilizzate da molte unità)! Pertanto, molte unità ci richiedono generatori di inverter, poiché gli inverter sono fondamentali per questi dispositivi decisivi!

UAO acquista e fornisce generatori inverter dalle vostre donazioni generali e dalla nostra lista dei desideri di Amazon tedesca, che vanno da 1,9 a 3,5 kW. A seconda delle dimensioni, gli inverter sono più leggeri dei normali generatori e quindi più portatili, aspetto importante per le unità di combattimento mobili.

Perché l'articolo è fondamentale?

Illuminazione: le trincee sono spesso buie, soprattutto durante le operazioni notturne. I generatori alimentano le luci per illuminare le trincee e i rifugi, nonché i posti di comando, consentendo ai soldati di navigare in sicurezza, svolgere compiti e mantenere la vigilanza contro gli attacchi nemici.

Comunicazione: una comunicazione efficace è vitale per coordinare i movimenti, trasmettere ordini e raccogliere informazioni. I generatori alimentano apparecchiature di comunicazione come radio, telefoni e lampade di segnalazione, consentendo una comunicazione continua tra diverse posizioni di trincea e posti di comando.

Riscaldamento e cucina: le trincee possono essere ambienti freddi e umidi, soprattutto in inverno. I generatori alimentano i riscaldatori per fornire calore ai soldati, prevenendo l'ipotermia e mantenendo il morale. Inoltre, facilitano l'attrezzatura per cucinare, garantendo ai soldati pasti caldi per sostenere la loro energia e il morale durante le operazioni prolungate

Manutenzione di armi e attrezzature: i generatori caricano le batterie dei droni, nonché gli utensili elettrici e i macchinari utilizzati per la manutenzione e la riparazione delle attrezzature nelle trincee. Ciò garantisce che armi da fuoco, pezzi di artiglieria, veicoli e altre risorse essenziali rimangano operativi ed efficaci per tutta la campagna.

Grazie per essere stati forti con l’Ucraina. Insieme vinceremo questa guerra!

Cordiali saluti, il team di volontari UAO . 

Heroyam Slava!

Torna al blog